arance rosse di sicilia

Arance rosse di Sicilia: quali sono e come riconoscerle

Le arance rosse di Sicilia (IGP) costituiscono nel loro insieme una denomonazione usata per raggruppare alcune varietà di arance a Indicazione geografica protetta (IGP) coltivate nelle province di Catania, Enna e Siracusa.

Arance rosse di Sicilia quali sono?

Le arance rosse di Sicilia a denominazione IGP e che puoi acquistare su Arance.org sono:

  • le Tarocco, con le varianti Tarocco Comune, Tarocco Galice, Tarocco Gallo, Tarocco Messina, Tarocco dal Muso, Tarocco Nucellare 57-IE-1, Tarocco Nucellare 61-1E-4, Tarocco Catania, Tarocco Scirè, Tarocco rosso;
  • le Moro, con le varietà: Moro Comune, Moro Nucellare 58-8D-l;
  • la varietà Sanguinello: Sanguinello Comune, Sanguinello Moscato, Sanguinello Moscato Nucellare 49-5-3, Sanguinello Moscato Nucellare 49-5-5, Sanguinello Moscato Cuscunà.

Come riconoscere le arance rosse di Sicilia?

Le arance rosse di Sicilia hanno una buccia di colore arancio acceso con sfumature rosse variabili a seconda delle varietà al momento della raccolta. Il sapore è dolce. Tutte devono il loro colore tipico ad alcuni pigmenti, le antocianine.

Il contenuto di antociani o antocianine differisce a seconda della cultivar e delle condizioni ambientali. Per quanto riguarda le cultivar, il Moro è l’arancia più ricca di tali sostanze e quindi la più pigmentata. Ma le arance rosse di Sicilia sono particolari e così rinomate per il fattore climatico che incide sulla concentrazione di antocianine. La maggiore concentrazione di antocianine si ottiene infatti in climi secchi, con elevate escursioni termiche tra il giorno e la notte durante il periodo più favorevole per l’emergere del colore rosso del frutto, cioè il tardo autunno e l’inizio dell’inverno.

Intorno all’ Etna, nelle province di Catania e Siracusa e in parte della provincia di Enna, si verificano tali condizioni climatiche ideali per la coltivazione delle arance rosse: un terreno molto fertile dovuto alle componenti del terreno del vulcano e un clima secco con escursioni di temperatura tra ottobre e dicembre.

Caratteristiche delle arance rosse di Sicilia

Tarocco
Il Tarocco ha forma globosa, il colore della buccia varia dall’ arancio con parti colorate in rosso granato più o meno intenso. La polpa ha screziature rosse più o meno intense a seconda del periodo di raccolta. il tarocco è originario della provincia di Siracusa e si ritiene che sia nato come mutazione del Sanguinello. E’ la varietà più diffusa e più conosciuta in Italia grazie l’elevato rapporto tra gradi Brix (il Brix è l’unità di misura per la quantità di zuccheri presenti in frutta e verdura e altri alimenti) e acidità che ne amplifica il sapore dolce.

Moro
Il Moro ha forma globosa o ovoidale, la buccia ha colore arancio con sfumature più intense su un lato del frutto; la polpa è interamente rosso vinoso a maturazione avanzata. Si tratta della varietà più recente di arancia rossa di Sicilia, originaria del territorio di Lentini. Tra le tre è l’arancia più pigmentata e di quella con un gusto più forte e deciso.

Sanguinello
Dalla forma globosa, il Sanguinello ha colore della buccia e della polpa arancio dalle sfumature rosse. Il sanguinello moscato è la variante più coltivata e consumata dopo il sanguinello comune. Originario della provincia di Catania, il suo nome deriva dal profumo della polpa che richiama quello dell’uva moscato.

Arance rosse di Sicilia vendita online su Arance.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.